Cos’è la compatibilità tra principio attivo ed eccipiente?

Un farmaco non è solo un principio attivo (API), ma è una miscela di principio attivo e diversi eccipienti. In una compressa, ad esempio, gli eccipienti sono usati per migliorare aspetto e gusto del prodotto finale, per evitare che la compressa si appiccichi al blister nella confezione o per aumentare la dissoluzione, ecc… 

Molti eccipienti sono farmacologicamente inerti tuttavia, le interazioni chimico-fisiche tra il principio attivo e gli eccipienti, possono modificare la stabilità, la sicurezza e l’efficacia curativa del prodotto. In questo caso si parla di incompatibilità farmaco-eccipiente; al contrario, se l’eccipiente non interagisce con il principio attivo, le due sostanze sono considerate compatibili. 

La prima verifica della compatibilità del principio attivo con l’eccipiente è ottenuta attraverso le analisi termiche: 

Esempio: Compatibilità API-Eccipiente con la DSC

Le misure DSC sono state eseguite con la DSC 204 F1 Nevio su:  

  • Diclofenac (sale di sodio) (API)  
  • Magnesio stearato (eccipiente)  
  • Miscela „fisica“ dei due (rapporto 1:1 in peso)   

Diclofenac (curva blu): il segnale a 280.6°C (onset) è attribuito alla fusione del diclofenac. A temperature leggermente maggiori si ha la decomposizione (segnale esotermico).  

Magnesio stearato (curva arancio): i 3 segnali endotermici a 76.0°C, 89.1°C e 114.9°C sono attribuiti alla fusione e all’evaporazione dell’acqua (superficiale ed interna) presente nel campione.  

La miscela diclofenac + magnesio stearato (curva verde): si osserva il segnale del magnesio stearato, ma i segnali della fusione e della decomposizione del diclofenac sono spostati a temperature più basse. Ciò dimostra un’interazione tra API ed eccipiente.  

--> Indizio di possibile incompatibilità  

Curve DSC di diclofenac sodico (blu), magnesio stearato (arancio) e della loro miscela (1:1) (verde)

Esempio: Incompatibilità API-Eccipiente con la TGA

Le misure TGA sono state effettuate con la TG 209 F1 Nevio sui seguenti campioni:   

  • Diclofenac sodico (API)  
  • Magnesio stearato (eccipiente)  
  • Miscela „fisica“ dei 2 composti 1:1 (rapporto in peso) 

Diclofenac (blu): il campione inizia a perdere massa a 303.1°C; a questa temperatura inizia la decomposizione del diclofenac.    

Magnesio stearato (arancio): la perdita di massa del 3.9% è attrbuita alla perdita di acqua, sia superficiale, che legata al composto. La decomposizione inizia a 351°C.  

Miscela diclofenac + magnesio stearato(verde): l’evaporazione dell’acqua avviene nello stesso range di temperatura visto sopra, ma la decomposizione del campione comincia ad una temperatura più bassa rispetto ai singoli componenti (279°C); ciò significa che si ha un’interazione tra API ed eccipiente. 

 --> Indizio di incompatibilità 

 

Curve TGA di diclofenac sodico(blue), magnesio stearato (arancio) e della miscela (1:1) dei due componenti (verde).

Metodi correlati

DSCTGA