Conducibilità elettrica (SBA)

La conducibilità elettrica è la proprietà fisica di un materiale che esprime la capacità di trasporto della carica elettrica. L’unità di misura SI è il Siemens al metro [S/m], in onore di Werner von Siemens; in letteratura si trova rappresentato dalle lettere σ, κ, oppure γ.  

La conducibilità elettrica viene definita in punto di un sistema come il fattore di proporzionalità tra la densità di corrente e l‘intensità del campo elettrico. Se la conducibilità elettrica risulta costante, si ricade nel caso più semplice della legge di Ohm.   

Il reciproco della conducibilità elettrica è chiamato resistività (resistenza) elettrica.  

Un conduttore, come un metallo, presenta un’elevata conducibilità, mentre un isolante, come il vetro o il vuoto, hanno bassa conducibilità. Un caso intermedio tra un conduttore e un isolante viene definito semiconduttore e prensenta solitamente notevoli variazioni di conducibilità al variare delle condizioni del sistema.  

Un tecnica molto nota per la misura della conducibilità elettrica è il metodo dei 4 punti, che può essere eseguito con l’analizzatore Seebeck di NETZSCH  (NETZSCH SBA 458 Nemesis®). Entrambe le caratteristiche (conducibilità elettrica e coefficiente di Seebeck, potere termoelettrico) posso essere misurati simultaneamente nell’intervallo di temperatura tra i -125°C e gli 800°C o 1100°C, in base al sensore (testa) utilizzato. 

Schema di misura del SBA 458 Nemesis®® per temperature comprese tra RT and 1100°C

Metodi correlati

SBA