Biomasse

La biomassa è una materia vegetale o animale che può essere convertita in fonte di energia. La biomassa comprende piante coltivate, raccolti o residui dei raccolti, resti forestali, scarti di legno comunali, rifiuti di origine animale, fibre e qualsiasi sostanza organica disponibile su base ricorrente o rinnovabile. La biomassa è convertita in energia tramite combustione, pirolisi, gassificazione, digestione anaerobica e fermentazione. La biomassa può essere trasformata in altre forme utilizzabili di energia, come gas metano e biocombustibili, come bioetanolo e biodiesel. I principali materiali della biomassa sono granuli di legno, residui di granoturco, erbacee (come panico verga e miscanthus o erba elefantina) e perfino alghe azzurre, che vengono convertite in bioetanolo. 

NETZSCH offre un'ampia varietà di strumenti di analisi termica per la caratterizzazione dei materiali della biomassa. Gli strumenti STA (analisi simultanea DSC-TGA) e TGA forniscono informazioni sulle variazioni della massa durante la combustione e la pirolisi, oltre che su umidità e tenore in ceneri. La capacità DSC della STA consente il monitoraggio del rilascio dell'energia e la determinazione della velocità di reazione. NETZSCH offre numerose fornaci ad alta temperatura per la STA, oltre a una fornace a elevata velocità, unica nel suo genere, in grado di riscaldare a una velocità fino a 1000 K/min, ideale per esperimenti di pirolisi e combustione rapida, come la creazione del biochar. Gli strumenti STA e TGA di NETZSCH sono a tenuta di vuoto e possono essere collegati a FT-IR, QMS e GC-MS per garantire un'analisi di composizione di elevata precisione sui gas evoluti. Ad esempio, i sistemi DSC o STA e LFA (analizzatori Laser Flash/Light Flash) ad alta temperatura consentono di determinare la conduttività termica del biochar. 

Paglia — Analisi dei Gas Evoluti (STA-FT-IR)
Legno di Quercia — Analisi dei Gas Evoluti (GC-MS)