DEA 288 Ionic - Analizzatore dielettrico

DEA 288 Ionic - Analizzatore dielettrico

Un metodo completamente nuovo per lo studio del comportamento in curing.

Condizioni di test personalizzate

Il design multifunzionale di DEA 288 Ionic consente l’applicazione di una vasta gamma di condizioni di test differenti, come riscaldamento, raffreddamento o luce UV. Questa caratteristica permette all’utente di stabilire in modo facile e pratico i parametri migliori per la lavorazione di un materiale.


Versioni

Versioni

Specifiche Tecniche

Specifiche Tecniche

(soggette a variazione)

  • Range di frequenza
    Da 1 mHz a 1 MHz, valori selezionabili liberamente
  • Collegamento del sensore
    Tecnica a 4 fili schermati (compensazione di resistività e capacità del filo come prerequisito per misurazioni precise)
  • Moduli multipli DEA di acquisizione dei dati
    Funzionamento simultaneo effettivo di tutti i canali
  • Moduli DEA
    Versione portatile: Versione multiuso, fino a 7 canali
    Versione industriale con rack: fino a 8 canali (possibile estensione fino a 16 canali)
  • Tempo minimo di acquisizione dei dati
    <5 ms
  • Porte I/O
    Ingresso e uscita dei segnali di misurazione o dei segnali provenienti dai dispositivi periferici, come i sensori di pressione o di temperatura. DEA consente l’attivazione mediante macchine di produzione.
Software

Software

Completa e affidabile

La parte di misurazione del software offre all’utente un’interfaccia operativa moderna e intuitiva. Proteus® rappresenta un assistente veloce e pratico per la programmazione di tutti i parametri di misurazione. Le schede codificate per colore facilitano l’inserimento dei dati e garantiscono la presenza di tutti i parametri importanti, siano essi relativi alle informazioni sul campione, al programma di temperatura/tempo o alle frequenze desiderate. Sono molto utili anche la funzione di post-programmazione (per frequenze o durata) nel corso di una misurazione e l’opzione di valutazione online (SNAPSHOT). Il software Proteus® garantirà un’analisi completa.

Con questo prodotto è possibile utilizzare i software seguenti:

Software Proteus, Software Advanced

 

Il software offre, tra le altre, le seguenti caratteristiche:

  • Variabili DEA: viscosità ionica, conduttività ionica, fattore di perdita, permittività, tanδ come funzione di tempo/temperatura
  • Tecnica a finestra multipla: presentazione chiara e valutazione dei dati delle misurazioni o degli estratti dei grafici in finestre multiple
  • Tracciabilità con metodi multipli: valutazione e presentazione congiunta di, ad esempio, curve DEA, DSC e DMA in un unico grafico per caratterizzazione dettagliata dei materiali
  • Determinazione dei valori caratteristici, come picco o inizio o fine estrapolati, su un’unica curva o su una famiglia di curve
  • Analisi comparativa fino a un massimo di 64 curve o segmenti derivati dalla stessa misurazione o da misurazioni diverse
  • Archiviazione dei risultati e dello stato dell’analisi per ripristino successivo e ripresa dell’analisi
  • Salvataggio dei dati grezzi: i dati originali di misurazione sono sempre disponibili
  • Smussamento delle curve di misurazione grazie a fattori di filtraggio regolabili
  • Esportazione di dati (ANSI, ASCII, csv) e grafici (JPEG, BMP, EMF, PNG, TIFF)
Accessori

Accessori

Impostazioni pratiche per la manipolazione dei campioni

Un grande vantaggio di DEA è la capacità di utilizzare la stessa quantità e la stessa geometria del campione utilizzata nel processo reale. L’utilizzo della vasta gamma di sensori disponibili consente di riprodurre pressoché qualsiasi applicazione pratica:

  • Rivestimento a spruzzo di film sottili
  • Applicazione tramite barra a scorrimento verso il basso
  • Diffusione di materiali a bassa o media viscosità
  • Posizionamento del sensore tra gli strati di un prepreg
  • Immersione del sensore in un liquido

Sensori sensibili e versatili per qualsiasi applicazione

Per soddisfare i requisiti di moltissime applicazioni basate sulla lavorazione di polimeri, NETZSCH offre una vasta gamma di sensori dielettrici. Questi sensori possono essere classificati come mono uso o riutilizzabili. Il secondo tipo può essere installato in maniera permanente, ad esempio, in una pressa, uno stampo o anche in un semplice supporto sia per DMA che per reometri.

Fornace da laboratorio multifunzione

La fornace da laboratorio pieghevole e facile da utilizzare permette di eseguire le fasi di riscaldamento, di raffreddamento o isoterme nel range di temperatura compreso tra -150°C e 400 °C utilizzando due sensori IDEX (o MS) o un solo sensore TMS™ (o Monotrode).
Il raffreddamento può essere eseguito mediante aria compressa, tubo Vortex (raffreddament ad aria compressa da 0°), intracooler o azoto liquido (LN2).

Lampada UV

Il sistema DEA 288 Ionic supporta la lampada UV OmniCure S2000 per lo studio delle reazioni indotte da fonti luminose, quali il curing a UV di adesivi, inchiostri o vernici. La durata e l’intensità dell’esposizione agli UV sono controllate da software (tramite Proteus® di NETZSCH). Durante ciascun segmento possono essere attivate più impulsi.

Pressa da laboratorio

I test in laboratorio eseguiti su composti di stampaggio su fogli (SMC) e sfusi (BMC) e sui prepreg possono essere effettuati in condizioni di emulazione dell’ambiente mediante l’uso di una pressa da laboratorio, in grado di applicare simultaneamente calore e pressione sul campione.

Il campione stesso viene collocato direttamente tra le piaste (incluso il sensore DEA) o, in alternativa, in uno stampo separato, dotato di un sensore Monotrode o TMS™. Il programma di temperatura della pressa può essere controllato tramite il software Proteus® di NETZSCH.

Letteratura

Letteratura

Brochure

Brochure

Brochure Applicative: "Material Characterization, Phase Changes, Thermal Conductivity", 24 pagine (inglese)

White paper

White paper

A variety of questions may arise during the curing process for thermosetting resins. At which temperature, or after how much time, does the resin begin curing? How high is the reactivity? When is curing complete? The White Paper focuses on cure monitoring by means of Dielectric Analysis (DEA).

White paper

Ultraviolet (UV) light curing is a technology being applied increasingly in the fields of paints, inks, coatings, sealants, adhesives and dental composites. The White Paper shows how a variety of questions regarding the curing process can be investigated by using Dielectric Analysis (DEA).